Sublimazioni

Un sito di psicologia dinamica

          editoriali

 

 
HOME PAGE PREFAZIONE RIFLESSIONI DIVAGAZIONI EDITORIALI CONSULENZA

 

Dogging e pudore

 

L'amore si esibisce ed il pudore si nasconde. La civiltà si esprime anche in queste nuove forme di vivere la propria dimensione interna.

Che la recente moda di amarsi in pubblico venga dalla civile e democratica Inghilterra vorrà dire qualcosa. E il significato potrebbe essere questo. Un sempre più spiccato contenimento delle proprie pulsioni, porta inevitabilmente a tentativi di recupero della propria istintualità.

Peccato che il recupero della parte più intima dell'uomo debba passare attraverso modalità regressive che, per forza di cose, non possono avere alti contenuti adattivi. Perchè questo è il punto. I comportamenti esibizionistici appartengono ai bambini molto piccoli. Già a quattro-cinque anni, il fisiologico esibizionismo del bambino viene contenuto da reazioni, appunto, di pudore che con il tempo si perfeziona sempre più.

In questo senso, l'assenza di pudore non esprime "emancipazione", vale a dire, punti più avanzati nel processo di maturazione del soggetto ma una regressione a stadi evolutivi antecedenti.

Speriamo che abbia ragione Nietzsche, quando dice:" Dicono che vada indietro e, invero, va indietro ma per spiccare un grande balzo in avanti".

(08-11-2003)


 
 
HOME PAGE PREFAZIONE RIFLESSIONI DIVAGAZIONI EDITORIALI CONSULENZA